+39 02 5513053
Lun - Gio 9:00 - 18:00 Ven 9:00 - 13:00
Via Ripamonti, 129 20141 Milano - Italia

Esempi pratici di Cyber Risk per aziende: i casi più comuni da cui tutelarsi.

Ecco alcuni esempi pratici, i più comuni, che è bene conoscere e che permettono di capire perché il cyber risk non è un aspetto da sottovalutare.

Il cyber risk è un argomento che le aziende non possono più sottovalutare, ancora in molti imprenditori non conoscono realmente quali possono essere le conseguenze in caso di attacco informatico che vada a “buon fine”.

Qualsiasi azienda di qualsiasi dimensione, anche gli autonomi, le ditte individuali e gli studi professionali, si trova ogni giorno a gestire e custodire migliaia di dati e informazioni di vitale importanza o addirittura “riservate”.

Il furto o la perdita improvvisa di questi dati può comportare danni enormi sia in termini economici, d’immagine o peggio ancora civili e penali.

Ma cosa rientra nel termina “cyber risk”, quali sono i rischi che le aziende sottovalutano?

Data Breach

Si fa riferimento al data breach quando si verifica una violazione di dati che vengono resi pubblici intenzionalmente, erroneamente o per causa di attacco informatico.

Possono essere informazioni su clienti e/o dipendenti, condivise anche per errore, ad esempio inviare dati sensibili per email ad una persona invece che ad un’altra.

Una polizza contro i cyber risk permette di coprire spese legali, investigative, giudiziarie, di coprire sanzioni, multe, ma anche di sostenere tutte le spese di gestione o riparazione dei sistemi coinvolti.

Estorsione e ramsomware

Si verifica questo tipo di rischio quando un’hacker riesce ad installare un software che va a criptare informazioni e dati importanti che l’azienda memorizza nei propri sistemi informatici rendendoli quindi inutilizzabili.

Da questa operazione parte poi una richiesta di riscatto ed estorsione all’azienda per poterli “sbloccare”, con la minaccia che possano essere resi pubblici con tutte le violazioni sulla privacy, e non solo, ad essa connesse.

L’assicurazione contro il cyber risk aiuta le aziende a sostenere i costi di recupero e ripristino dei dati ed a mettere in atto tutte le procedure per la messa in protezione dei dati stessi una volta ripristinati.

Errore di rete o mancato accesso alla rete

Gli attacchi informatici più comuni riguardano l’accesso malevolo ai sistemi aziendali attraverso i device degli operatori o tramite falle dei sistemi informatici dell’azienda.

Questo può portare ad un blocco totale dei servizi offerti, compromettere tutta l’infrastruttura tecnologica dell’azienda, violazione degli accessi agli archivi ed ai database con tutti i dati sensibili memorizzati.

Questo tipo di attacco può compromettere tutto il sistema economico e di comunicazione aziendale che viene utilizzo anche dai propri clienti e/o fornitori.

Un’assicurazione contro il cyber risk permette di tutelarsi per tutto ciò che riguarda i danni propri e quelli verso terzi, coprire tutti i costi relativi al ripristino dei sistemi ed al furto dei dati.

Furto device o dispositivi fisici

Cyber risk non è sinonimo di attacco informatico, anche il più classico furto di un computer o di un dispositivo di memoria contenente informazioni rientra in questa casistica.

Pensiamo alle informazioni presenti fisicamente su un device, un computer, un laptop, uno smartphone, che ha possibilità di accesso alla rete informatica ed ai software aziendali.

Il furto di uno di questi device permette al malintenzionato di accedere ad informazioni riservate, alle procedure aziendali ed a dati sensibili importanti come documenti, conti economici e molto altro.

Tutelarsi da questa tipologia di rischio è assai importante per praticamente tutte le aziende esistenti.

Violazione della protezione sui dati

Violazione di copyright, di proprietà intellettuali, diffamazione, modifiche a siti web, calunnia, tutto ciò che può riguardare la violazione delle norme di protezione sui dati.

Sono tante le casistiche che possono rientrare in questa tipologia di rischio informatico.

Rientrano nell’ambito di “attacco” alla reputazione aziendale, ma anche quella diretta o indiretta a terzi.

Anche in questo caso la polizza contro i cyber risk può aiutare le aziende nella tutela di ogni aspetto riguardante controversie e coperture economiche.

Aziende, professionisti, autonomi, tutti dovrebbero assicurarsi contro il cyber risk.

Tutti noi lavoriamo ogni giorno con dati sensibili, che siano di nostra proprietà o di clienti e/o fornitori. Come abbiamo potuto vedere in questa breve informativa, basta veramente poco per mettere a rischio la sopravvivenza stessa della nostra attività.

Il vero rischio, oggi, è non assicurarsi contro il cyber Risk.

Scopri la nostra soluzione assicurativa per la tutela contro il cyber risk e richiedi una consulenza con il nostro team di professionisti.